2084, Gianni Clerici e il pianeta futuro dominato dalle Amazzoni
di Marco Lobasso

2084, Gianni Clerici e il pianeta futuro dominato dalle Amazzoni

George Orwell non è uno dei suoi scrittori preferiti, o meglio, non tra i primissimi. Eppure, è il grande saggista britannico, vissuto nella prima metà del secolo scorso, la pietra di paragone che ha usato Gianni Clerici nel suo nuovo attesissimo romanzo.



“Quello del tennis”, come ama definirsi il narratore lombardo, si è misurato in qualche modo con “1984” di Orwelll, scritto nel 1948. Un libro che ha fatto epoca, come il suo Grande fratello. E il romanzo di Clerici, “2804. La dittatura delle donne”, è un omaggio a quell’opera, anche se brilla di luce propria, futuristica, fantasiosa, bellissima. Leggendo, quel mondo del domani, dominato da robot e da Amazzoni, con la figura dell’uomo in clamorosa regressione, conquista. Come del resto ogni lavoro da sempre dello Scriba.

Gianni Clerici; 2084. La dittatura delle donne; Baldini+Castoldi; 160p; 15,20 euro.

 
Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Giugno 2020, 10:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA