Covid a Roma, morto un medico del San Camillo Forlanini. Situazione precipitata in poche ore

Covid a Roma, morto un medico del San Camillo Forlanini. Situazione precipitata in poche ore

Un medico del San Camillo Forlanini di Roma è morto a causa di alcune complicazioni dovute al coronavirus. A darne la notizia è l'azienda ospedaliera che esprime il suo cordoglio per tutta la famiglia del professionista. L'otorino, un romano di 50 anni, sarebbe stato contagiato dalla badante del padre anziano e residente fuori dalla regione e non in ambito ospedaliero, come riporta Fanpage.it.

Il medico si è presentato allo Spallanzani dopo aver scoperto la positività al virus, ma la situazione è precipitata in poche ore. 

 

Leggi anche > Covid, il direttore della Stampa Giannini in terapia intensiva: «Le cose in Italia non stanno andando come avrebbero dovuto»

 

L'uomo era un medico molto stimato e apprezzato: «L'Ospedale San Camillo ha perso un professionista stimato ed apprezzato, i suoi pazienti un punto di riferimento ‘unico' per la tutela della loro salute – dichiara in una nota Fabrizio D'Alba, direttore generale del San Camillo – Penso che, seppur in un momento di particolare complessità come questo, sia importante scongiurare il rischio più grande. Ovvero quello dell'oblio, e che anche il ricordo di una persona vicina e cara possa essere sovrastato dalle ansie del nostro quotidiano. Avremmo voluto salutare Giovanni e la sua famiglia con un momento di commiato collettivo, cosa questa oggi non praticabile. Nulla però ci potrà impedire di conservarne il ricordo nei nostri cuori».

Nel Lazio continuano a crescere i casi di covid, come in molte altre regioni, e gli ospedali inziano a riempire i reparti covid e le terapie intensive. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Ottobre 2020, 14:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA