Omicidio Sacchi, Anastasiya in aula: «La mia vita era con lui». La madre di Luca: «Notai sguardi tra lei e Princi»

Omicidio Sacchi, Anastasiya in aula: «La mia vita era con lui». La madre di Luca: «Notai sguardi tra lei e Princi»

È in programma per oggi un'udienza davanti alla Corte d'assise di Roma nel processo per l'omicidio di Luca Sacchi, ucciso a 24 anni la notte tra il 23 e il 24 ottobre di un anno fa a Colli Albani. Oggi sul banco dei testimoni i genitori della vittima, Concetta Galati e Alfonso Sacchi, che dovrebbero descrivere la figura di Luca e ricostruire i rapporti con la fidanzata Anastasiya e con l'amico Giovanni Princi. Nel processo sono imputati Valerio Del Grosso, Paolo Pirino, Armando e Marcello De Propris.

 

ANASTASIYA: "LA MIA VITA ERA CON LUCA" «Tra me e Giovanni Princi non c'è mai stato nulla di particolare, solo una semplice amicizia, perché lui era amico di Luca. Io ero attaccatissima al mio fidanzato, la mia vita era con lui», è quanto detto in aula, nel corso di dichiarazioni spontanee, Anastasiya Kylemnyk, l'ex fidanzata di Luca. Nel procedimento la ragazza è accusata di violazione della legge sulle droga. Anastasiya ha affermato, inoltre, di «non avere mai detto che mio padre adottivo mi maltrattava, lui mi ha accolto in casa quando avevo 8 anni e mi ha sempre protetto».

 

LA MAMMA DI LUCA: "SGUARDI TRA LEI E PRINCI" La mamma di Luca, Concetta Galati, ha parlato del suo rapporto con Anastasiya, specificando come lo stesso sia cambiato dopo l'ultima vacanza che i Sacchi hanno fatto insieme alla ragazza e a Giovanni Princi con la fidanzata. Qualche giorno prima che morisse Luca Sacchi aveva parlato con la madre della ricerca di un nuovo appartamento da prendere in affitto. «Luca mi disse che Anastasiya e Clementina (la fidanzata di Princi, ndr) stavano cercando appartamento e io gli dissi se dovevo preparare la valigia. E lui mi disse: 'ma che stai scherzando?'». 

 

«Forse perchè ho visto uno sguardo di intesa tra i due e ho pensato che ci fosse qualcosa di sentimentale. Me ne sono accorta quando sono rimasta sola con Giovanni Princi e Anastasiya. Ero vicino a loro e ho notato qualcosa di strano tra i due e l'ho detto a Luca. Forse lui gliene ha parlato e lei si è irrigidita con me. Con il tempo però - ha detto la donna - ho capito che non era sentimento ma altra cosa». La donna fa riferimento evidentemente, ad una intesa legata ad attività di altro genere, molto probabilmente all'attività di spaccio. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Ottobre 2020, 15:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA