Omicidio Diabolik, Raul Calderon Esteban rinviato a giudizio come presunto killer di Fabrizio Piscitelli

Piscitelli fu freddato con un colpo di pistola alla testa il 7 agosto del 2019 in un parco della Capitale

Omicidio Diabolik, Raul Calderon Esteban rinviato a giudizio come presunto killer di Fabrizio Piscitelli

di Redazione web

Raul Calderon Esteban è stato rinviato a giudizio con l'accusa di essere l'omicida di Fabrizio Piscitelli, l'ex capo ultrà della Lazio noto come Diabolik. Piscitelli fu freddato con un colpo di pistola alla testa il 7 agosto del 2019 nel parco degli Acquedotti, a Roma. Il processo è fissato davanti alla corte d'assise il 23 febbraio prossimo.

 

Si sente male e chiama il 118, ma non lo ricoverano: «Solo febbre». Muore poche ore dopo. Il giudice: «Si indaghi sui soccorritori»

Medico si addormenta al volante dopo un turno estenuante in ospedale: falciati sulle strisce mamma, i suoi 2 figli e un'altra donna

Indagato anche per la morte di Shehay Selavdi

Nei confronti di Calderon la Dda contesta il reato di omicidio volontario aggravato dal metodo mafioso e detenzione abusiva di armi. Per il killer di origini argentine il gup ha disposto il processo anche per l'omicidio di Shehay Selavdi, ucciso a Torvaianica il 20 settembre 2020. Per questo episodio vanno a giudizio anche Enrico Bennato e Giuseppe Molisso tutti e tre accusati di concorso di omicidio. Nelle indagini dei carabinieri sono coinvolti anche Guido Cianfrocca che ha custodito l'arma utilizzata da Molisso e Luca De Rosa accusato di ricettazione. Il 20 febbraio l'avvio del processo a Frosinone.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 7 Dicembre 2022, 19:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA