Covid, nel Lazio dal 24 febbraio al via prenotazioni per Novavax

Il vaccino proteico verrà somministrato in 15 hub in tutta la Regione di cui sette a Roma

Covid, nel Lazio dal 24 febbraio al via prenotazioni per Novavax

Da giovedì 24 febbraio nel Lazio sarà possibile prenotare il vaccino Novavax sia per la prima che per la seconda dose, prevista quest'ultima a distanza di tre settimane. Dal 1° marzo partiranno invece le somministrazioni della quarta dose per i soggetti immunodepressi individuati dalla circolare ministeriale: l'importante che siano trascorsi i 120 giorni dall'ultima somministrazione. Lo ha annunciato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino quotidiano sull'andamento di Covid-19. Il Lazio aveva già preparato il piano per la somministrazione di Novavax. Il vaccino proteico, che si spera potrà convincere molti scettici, verrà somministrato in 15 hub in tutta la Regione di cui sette nella Capitale.

Leggi anche > Roma, con 20 giorni di assenza addio al centro riabilitativo

Il vaccino Novavax arriverà in Italia «per la fine di questa settimana» ha spiegato oggi a Firenze il commissario straordinario per l'emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo che ha aggiunto: «Ne riceveremo poco più di un milione di dosi che saranno subito distribuite a tutte le regioni e province autonome. Poi arriveranno ancora un altro paio di milioni di dosi nel mese di marzo. Per cui ci sarà possibilità anche di utilizzo di questo ulteriore vaccino».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Febbraio 2022, 16:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA