L'arte dall'Ucraina contro la violenza: domenica a Roma la mostra di beneficenza

L'arte dall'Ucraina contro la violenza: domenica a Roma la mostra di beneficenza

di Enrico Sarzanini

ROMA - Una mostra per raccontare l'orrore della guerra e per raccogliere fondi per finanziare diversi progetti di aiuti umanitari in Ucraina: si chiama "UKRAINIAN ART AGAINST VIOLENCE” è sarà allestita all’interno della sede di Demolab (Via di Portonaccio 23b) a partire dalle ore 16:00 di domenica 10 Aprile in via di Portonaccio 23. Si potranno vedere una serie di opere trasportate direttamente dal Modern Art Research Institute of Ukrainian Academy of Arts di Kiev.

Le iniziative culturali nella capitale ucraina si sono dovute fermare ma gli artisti hanno trovato un modo perché questo messaggio di pace possa continuare a vivere. Molte di queste opere sono state trasportate sotto le bombe, alcuni artisti del collettivo sono morti durante la guerra in queste settimane. Come detto oltre a raccontare l'orrore della guerra la mostra servirà per raccogliere dei fondi: le opere verranno messe all’asta ed il ricavato finanzierà il progetto di aiuti umanitari in Ucraina.

Natalia Siassina, consigliere di Let's Do It Italy, Let's Do It Ukraine e VITAUKR, coordinatrice dell'osservatorio Antiviolenza Uniti per Unire sottolinea l'importanza di questo evento: “Siamo tutti contro la guerra, tutte le persone in tutto il mondo. Noi come volontari delle organizzazioni antiviolenza non abbiamo potuto stare al disparte davanti a una tragedia così grande. Siamo qui per aiutare le persone di questo paese e dare speranza a tutto il mondo. Ringrazio DemoLAB per la sensibilità e l'impegno”.

Per Eleonora Grimaldi, coordinatrice dell'evento “il messaggio è combattere la guerra con l’arma più efficace: l’arte, accogliendo le opere di artisti ucraini nel nostro paese”. Soddisfatto Angelo Pollaci Presidente DemoLAB: “L'iniziativa di lancio di DemoLAB è anche una dichiarazione d'intenti, siamo un'associazione che vuole affrontare temi legati alla città di Roma ma il nostro sguardo rimane inclusivo e pacifista, in questo senso l'iniziativa "UKRAINIAN ART AGAINST VIOLENCE" vuole ribadire con forza che bisogna fare qualunque cosa umanamente possibile per una risoluzione pacifica del conflitto , e dobbiamo impegnarci perché il dibattito all'interno della società civile vada in questa direzione”.

Nell’evento si parlerà di Ucraina assieme a dei testimoni diretti della tragedia, in un panel con parlamentari, ambasciatori, artisti ed esponenti della società civile. Molti ospiti al primo appuntamento tra cui gli assessori comunali Miguel Gotor, Sabrina Alfonsi, Tobia Zevi e Claudia Pratelli.  


Ultimo aggiornamento: Giovedì 7 Aprile 2022, 12:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA