Rubavano pannelli fotovoltaici e li portavano in Marocco: un arresto

Milano, rubavano pannelli fotovoltaici e li portavano in Marocco: un arresto

Nella mattina di mercoledì la polizia di Stato ha arrestato a Milano un cittadino marocchino di 34 anni per il furto di pannelli fotovoltaici. Gli agenti dell'ufficio immigrazione della Questura milanese sono riusciti a rintracciare l'uomo, sul quale pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso il 4 febbraio 2021 dalla Procura della Repubblica di Udine.

 

I fatti risalgono al 2017 quando l'uomo faceva parte di un'organizzazione di persone di origine magrebina che, una volta rubati i pannelli fotovoltaici da impianti a terra o da coperture di capannoni agricoli - industriali in Friuli Venezia Giulia, in particolare nelle provincie di Pordenone e Udine, li trasferiva a bordo di camion in Marocco. La banda era ben organizzata: prima del furto, effettuava dei sopralluoghi di notte durante i quali venivano allentate le viti dei pannelli così, alcuni giorni dopo, i pannelli venivano agevolmente rubati e caricati su autocarri da 35 quintali con ruote gemellari, al cui interno riuscivano a caricare fino a 230 pezzi. Per nasconderli, la parte finale dei furgoni veniva ricoperta con mobili, copertoni, elettrodomestici e quant'altro potesse rendere difficoltoso un controllo in strada. In totale, sono stati rubati quasi mille pennelli solari. A seguito del suo arresto, il 34enne dovrà scontare una pena definitiva di 5 anni e 6 mesi di reclusione.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Febbraio 2021, 15:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA