Milano, minorenne rapinata e violentata in metro: arrestato un 17enne

Dopo aver minacciato la vittima con un coltello il presunto responsabile, secondo le indagini, avrebbe costretto la vittima a seguirlo e a commettere atti sessuali

Milano, minorenne rapinata e violentata in metro: arrestato un 17enne

Un ragazzo di 17 anni è stato arrestato a Milano ed è accusato di rapina e abusi sessuali ai danni di una minorenne. I fatti risalgono a sabato scorso nella fermata di una stazione della metro. Lo ha comunicato la Questura. Secondo quanto si è appreso, la rapina sarebbe avvenuta il 12 marzo nel mezzanino della fermata MM Porta Romana. Dopo aver minacciato la vittima con un coltello il presunto responsabile, secondo le indagini, avrebbe costretto la vittima a seguirlo e a commettere atti sessuali.

Leggi anche > Roma, 48 ore dopo l'inaugurazione in centro sosta selvaggia e marciapiedi già rotti

L'attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di 
Milano, eseguita dalla Squadra Mobile «ha consentito di accertare - spiega la Questura in una nota -, attraverso la visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza, lo svolgersi dei fatti e di avere conferma della descrizione fornita dalla vittima».

«Successivamente, i servizi di osservazione svolti nelle vicinanze della zona dove sono stati commessi i fatti hanno permesso di rintracciare il presunto autore che è stato riconosciuto sia per i tratti somatici che per parte dell'abbigliamento indossato. Il 17enne, che è stato sorpreso con un coltello al seguito e con una minima quantità di sostanza stupefacente per uso personale, è stato condotto in stato di fermo presso il CPA di Torino».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Marzo 2022, 11:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA