Milano, operaio muore a 63 anni: è precipitato da un'impalcatura

Milano, operaio muore a 63 anni: è precipitato da un'impalcatura

L'uomo era a lavoro quando è caduto nel vuoto da un'altezza di 5 metri. Inutile la corsa in ospedale, l'operaio è morto poco dopo

Un altro incidente sul lavoro. Un operaio di 63 anni è stato trasportato in condizioni gravissime all'ospedale Niguarda di Milano dopo essere precipitato da un ponteggio. Per l'operaio non c'è stato niente da fare. Inutili i soccorsi e la corsa all'ospedale, l'uomo è morto poco dopo.

 

Leggi anche > Camionista di 50 anni muore sul lavoro: schiacciato dal carico pesante tre quintali

 

A riferirlo è stata l'Areu, l'azienda regionale emergenza urgenza, intervenuta sul posto poco prima delle 9:00 di questa mattina. L'operaio era a lavoro in un cantiere edile in piazza Giuseppe Massari, in zona Maggiolina, quando è precipitato da un'altezza di 5 metri.

 

 

 

L'uomo, le cui generalità non sono note, ha riportato «un trauma cranico e trauma toracico» e al momento dell'arrivo dei soccorritori era «in arresto cardio circolatorio». L'operaio è stato trasferito «con manovre di rianimazione in corso» in ospedale. La corsa disperata in ospedale, però, è risultata inutile, perché una volta giunto al Niguarda, l'uomo è morto. Sull'accaduto indagano i carabinieri e gli agenti della polizia locale. 
 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Novembre 2021, 14:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA