Milano, la nuova giunta Sala è da record: Gaia Romani, 25 anni, l'assessore più giovane

Video
di

Con 25 anni e oltre duemila preferenze Gaia Romani è il più giovane assessore delle giunta di Milano di Beppe Sala. Per lei la delega a Servizi civici, partecipazione e decentramento. Un riconoscimento importante per una giovane che è risultata la terza più votata delle donne presenti nelle liste che hanno permesso a Sala di vincere al primo turno. Una laurea in giurisprudenza conseguita sei mesi fa, da un decennio iscritta ai circoli del Pd, Romani esulta per la nomina.”Se accade qui si può è possibile ovunque”, dice con un certo ottimismo. Non è la rottamazione renziana, ma sicuramente una svolta in un Paese dove si viene ritenuti giovani e ‘inesperti’ sino a quarant’anni.

 

Milano, la nuova giunta del sindaco Sala

Ma a Milano i giovani democratici hanno vinto non solo con la Romani, la segretaria del Pd, Silvia Roggiani, ha 36 anni e su venti giovani under trenta candidati ne sono stati eletti, tra Consiglio e Municipi, ben diciassette. Martina Riva, 28 anni, è l’altro assessore giovane con delega allo sport e alle politiche giovanili.

La giunta di Milano è stata composta da Sala a tempi di record. Una settimana dopo il voto i dodici assessori, metà uomini e metà donne, erano già schierati. 

Solo tre le riconferme, il resto della giunta è tutta nuova rispetto ai cinque anni precedenti.

Due i tecnici. Tommaso Sacchi, che fino a ieri era assessore alla Cultura a Firenze e anche a Milano ha svolto questo incarico, e Giancarlo Tancredi, dirigente del comune, è stato nominato assessore alla Rigenerazione urbana.


Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Ottobre 2021, 15:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA