Dramma della solitudine, donna morta in casa da tre settimane: «Aveva chiesto aiuto ai servizi sociali»

Il dramma della solitudine di Helene, che viveva a Brescia. Il decesso avvenuto per cause naturali

Dramma della solitudine, donna morta in casa da tre settimane: «Aveva chiesto aiuto ai servizi sociali»

Un nuovo dramma della solitudine, questa volta a Brescia. Una donna di 55 anni è stata trovata morta nella casa in cui viveva da sola. Il decesso risale ad almeno tre settimane fa.

Leggi anche > Dramma della solitudine, uomo trovato senza vita in casa: era morto da almeno sei mesi

Helene Kabre, originaria del Burkina Faso ma cittadina italiana, viveva in un appartamento in via Martino Franchi ma non aveva alcun parente che potesse accorgersi della sua morte. Gli unici a conoscerla erano in servizi sociali del Comune, che le aveva versato anche dei contributi per il trasloco in una casa Aler. La 55enne lavorava in un'impresa di pulizie, con contratto in regola, e arrotondava facendo altri lavoretti per arrivare a fine mese. I servizi sociali, però, hanno spiegato a Fanpage che la donna non aveva più fatto affidamento agli aiuti del Comune di Brescia dal 2019.

A dare l'allarme sono stati i vicini di casa, che da qualche giorno sentivano un forte e cattivo odore provenire proprio dall'appartamento di Helene. Dopo aver avvisato le forze dell'ordine, sul posto sono arrivati i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno scoperto il corpo della donna disteso sul letto. I medici legali hanno già svolto i primi esami: sul corpo non ci sono segni di violenza, il decesso sembra avvenuto per cause naturali. Nessuno dei vicini, interrogati dalle forze dell'ordine, ha saputo dire con certezza quando fosse stata l'ultima volta in cui l'avevano vista.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Luglio 2022, 11:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA