Veronica Orlando, morta a 31 anni in un incidente. Il compagno straziato davanti alla bara: «Vuoi sposarmi?»

Veronica Orlando, morta a 31 anni in un incidente. Il compagno straziato davanti alla bara: «Vuoi sposarmi?»

Veronica Orlando, giovane mamma di Ugento (Lecce), stava andando al lavoro dopo aver accompagnato il figlio all'asilo quando ha perso il controllo della sua auto ed è rimasta vittima di un incidente stradale venerdì scorso. Grande la commozione della comunità ai suoi funerali. E proprio lì, davanti alla bara, il compagno le ha chiesto di sposarlo. Una proposta che non aveva fatto in tempo a farle.

Mamma muore a 31 anni nell'auto ribaltatasi. Soccorritori alla disperata ricerca del suo bimbo, poi il sospiro di sollievo
Contromano sulla statale, morte sei persone: 5 ragazzi tra i 20 e i 33 anni e un 52enne.

«Amore, mi vuoi sposare. -  ha urlato nella chiesa di San Giovanni Bosco dopo essersi avvicinato alla bara della 31enne - Sappi che anche io avrei detto di sì, ti amo». A queste parole dolcissime, pronunciate nel momento più drammatico -  è seguito un lungo applauso delle centinaia di parenti e amici presenti. «Veronica ha trovato la morte mentre andava a compiere il suo dovere per sostenere la famiglia. Vi siete voluti bene, avete accolto il vostro bambino, stavate costruendo il vostro nido d’amore e il vostro progetto di vita, di cui vostro figlio è il frutto più bello», ha detto il parroco durante l'omelia.


Veronica, originaria di Casarano, risiedeva a Ugento. Venerdì mattina aveva appena lasciato il figlio all’asilo e viaggiava a bordo della sua Renault Clio sulla Ugento-Casarano. Improvvisamente, dopo una curva, la giovane ha perso il controllo del mezzo, ribaltandosi. Veronica è morta sul colpo. Inutili i soccorsi: sul posto, allertati dagli automobilisti di passaggio, sono giunti i sanitari del 118 e una squadra di vigili del fuoco, per liberare la donna dalle lamiere.
In un primo momento i soccorritori, accortisi della presenza di un passeggino in auto, hanno temuto che vi potesse essere anche il figlioletto. A quel punto, col fiato in gola, hanno controllato la campagna circostante passo per passo, temendo di trovare il piccolo catapultato fuori dall'abitacolo della macchina. Sono stati momenti drammatici, poi il sospiro di sollievo: il piccolo, per fortuna, si trovava al sicuro a Ugento, la mamma lo aveva appena lasciato all'asilo.
 
 

Ultimo aggiornamento: 11:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA