Ascoli, uomo ucciso a coltellate in pieno centro. Fermato il presunto aggressore

Ascoli, uomo ucciso a coltellate in pieno centro. Fermato il presunto aggressore

Un uomo di circa 55 anni è stato ucciso poco fa ad Ascoli Piceno. Stando alle prime informazioni si tratta di un napoletano, già noto alle forze di polizia, da tempo residente in città. L'uomo è stato trovato a terra sanguinante nella centralissima via dei Soderini; sarebbe stato raggiunto da diversi colpi di coltello. Inutili i tentativi di soccorrerlo da parte del personale del 118. Sul posto i carabinieri del Comando provinciale di Ascoli Piceno. La strada è stata chiusa al transito. Il corpo è ancora a terra coperto da un lenzuolo bianco. 

 

 

 La vittima si chiamava Franco Lettieri (nella foto, sopra), aveva 56 anni ed era originario di Salerno. Da tempo risiedeva ad Ascoli Piceno. Secondo alcune indiscrezioni, prima di morire avrebbe dato indicazioni ai soccorritori per identificare l'aggressore, sulle cui tracce sono ora i carabinieri.

 

I carabinieri di Ascoli Piceno hanno individuato il soggetto il cui nome sarebbe stato fatto da Franco Lettieri ai primi soccorritori giunti in via dei Soderini dove il 56enne salernitano è morto. Si tratta di un romeno, anche lui da tempo residente in città con la famiglia. Poco fa è stato condotto presso la caserma del Comando provinciale carabinieri. Ancora è non chiaro però il contesto in cui è maturata la violenta aggressione, visto che non emergerebbero dissapori diretti fra i due, anche se sembra che la vittima abbia avuto in precedenza qualche problema con un congiunto dello straniero, un giovane peraltro finito in carcere per un vasto traffico di droga in città. La Procura di Ascoli Piceno si appresta ad aprire un fascicolo per omicidio volontario. Sul posto è atteso a breve l'arrivo del procuratore capo Umberto Monti e del medico legale per la ricognizione cadaverica.


Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Gennaio 2021, 00:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA