Tiramisù World Cup, al via le candidature per i 100 giudici “assaggiatori” del concorso dolciario
di Loris Alba

Tiramisù World Cup, al via le candidature per i 100 giudici “assaggiatori” del concorso dolciario a Udine e Treviso

Partono finalmente le candidature per diventare uno dei 100 "giudici buongustai" della Tiramisù World Cup 2019. Seicento i deliziosi dolci da assaggiare, quattro invece le possibilità per partecipare alla giuria operativa il 21 e 22 settembre a Villa Passariano a Udine e il primo e 2 novembre a Treviso. Per prendere posto tra i banchi della giuria si dovrà effettuare l'iscrizione online e rispondere a un test di 15 domande sul dolce e sul regolamento di gara.

Leggi anche > La “dieta del rientro”: le 5 mosse per rimettersi in forma dopo l'estate

Per lanciare le candidature, come spiegato da una nota, sarà necessario consultare il regolamento ufficiale sul sito della manifestazione (www.tiramisuworldcup.com). Le varie domande oscillano dalla conoscenza della ricetta del dolce ai casi specifici che si potranno incontrare nel corso della gara.

Caratteristica imprescindibile dei candidati dovrà essere la capacità di saper valutare, secondo tutti i criteri previsti, i dolci in gara, sia nelle loro versioni originali sia nelle nuove ricette rielaborate. In particolare, si dovranno valutare i tiramisù secondo l'esecuzione tecnica (per l'organizzazione del tavolo, la pulizia, la gestione degli ingredienti, la capacità esecutiva), la presentazione estetica (l'aspetto, la disposizione del piatto, le decorazioni e la gradevolezza estetica finale), l'intensità gustativa (la forza e la permanenza in bocca dell'assaggio), l'equilibrio del piatto (l'equilibrio tra gli ingredienti utilizzati), la sapidità e l'armonia (la gradevolezza, l'intensità e l'armonia dei sapori, la giusta dosatura degli ingredienti).
 
Domenica 8 Settembre 2019, 18:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA