Grosso pitbull attacca e uccide una cagnolina maltese, la proprietaria scappa: trovata e denunciata

Il cane di piccola taglia aggredito in un parco ad Arezzo

Grosso pitbull attacca e uccide una cagnolina maltese, la proprietaria scappa: trovata e denunciata

Al Comando dei Carabinieri di Arezzo è arrivata in stato di choc la donna, proprietaria di un cane di razza maltese, il cui fedele compagno a quattro zampe è stato ucciso da un pitbull nel parco di Villa Sileri lo scorso 18 luglio.

Bimbo di 3 anni azzannato al volto da un Amstaff: «Al parco quel cane era temuto». Due indagati

Donna sbranata dal pitbull di famiglia, ferito il compagno che aveva tentato di soccorrerla

L'aggressione senza motivo

La donna ha sporto denuncia il giorno seguente, e ha raccontato ai militari l'accaduto: mentre passeggiava con il cane al guinzaglio, un pitbull al momento lasciato libero e senza musereruola si è scagliato senza motivo sul maltese, uccidendolo.  Dopo l'aggressione, la proprietaria del pitbull si è allontanata senza curarsi delle condizioni del cane di piccola taglia lasciato in fin di vita. 

La proprietaria denunciata

 

L'attività investigativa condotta dai militari della Stazione di Arezzo in seguito alla denuncia sporta ha permesso di identificare la conduttrice, nonché proprietaria del cane attraverso la testimonianza di alcune persone che avevano assistito alla scena. Nel caso è stata coinvolta anche la Polizia Municipale di Arezzo, che ha verificato il mancato rispetto del Regolamento Comunale per la Tutela degli Animali e la ASL per un approfondimento di natura veterinaria finalizzato al verificare lo stato di detenzione e di salute del quadrupede. La donna proprietaria del grosso animale è stata deferita all'Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere alla Procura della Repubblica del presunto reato di uccisione di animali e omessa custodia e malgoverno di animali.


Ultimo aggiornamento: Sabato 6 Agosto 2022, 11:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA