Papa Francesco a dieta stretta per combattere la sciatalgia ed evitare l'intervento chirurgico
di Stefania Cigarini

Papa Francesco a dieta stretta per combattere la sciatalgia ed evitare l'intervento chirurgico

Papa Francesco non dovrà operarsi. Da forte apprensione a falso allarme, è questa la speranza dei cattolici da ieri (28 gennaio 20219 con il fiato sospeso per le notizie sulla condizione fisica di Papa Francesco. A puntare il dito sulla salute del Pontefice - 84 anni - è stato don Antonio Pelayo, giornalista specializzato in vicende del Vaticano, che sul settimanale spagnolo Vida Nueva ha parlato di un prossimo intervento chirurgico necessario per alleviare gli effetti di una potente sciatalgia che affligge Bergoglio da anni.

 

 

Un disturbo - molto doloroso - per il quale effettivamente il Papa è in cura da tempo con farmaci e fisioterapia. E che gli ha impedito di celebrare i riti solenni delle ultime settimane a partire dal Te Deum di fine anno. O che l’ha costretto a tenere udienze da seduto.

 

 

Una sofferenza che ai fedeli non è sfuggita. Al timore di un intervento chirurgico ha fatto da contraltare l’approfondimento di Franca Giansoldati, vaticanista de Il Messaggero che, dalle pagine web della testata ha - già dal pomeriggio - rassicurato: il Papa dovrà mettersi a dieta (perdere 7 o 8 chilogrammi) per alleggerire il peso sulle articolazioni e proseguire la sua battaglia contro l’infiammazione al nervo sciatico con farmaci e fisioterapia, ma non sono previsti interventi chirurgici imminenti. I test clinici condotti hanno escluso lesioni più gravi o altre complicanze. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Gennaio 2021, 09:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA