Paola Manchisi, il padre a "Chi l'ha Visto?": "Non abbiamo fatto niente di male, voleva vivere così"

Paola Manchisi, il padre a "Chi l'ha Visto?": "Non abbiamo fatto niente di male, voleva vivere così"

  • 57
    share
Paola Manchisi, la ragazza rimasta chiusa in casa per quasi 15 anni e trovata morta tra i rifiuti e gli escrementi di topi in casa sua, poteva soffrire di una forma di anoressia. E il padre ai microfoni di "Chi l'ha Visto?" spiega di aver fatto tutto quello che ha potuto per salvare la figlia, ma lei aveva 31 anni e voleva vivere così. 



LEGGI ANCHE ----> Chi l'ha Visto?: "Irene è scomparsa a 22 anni senza i suoi farmaci"

LEGGI ANCHE-----> Cadavere nel pozzo, "Chi l'ha Visto?": "Giuseppe era scomparso"

La trasmissione di Rai Tre torna a indagare sul caso e a intervistare anche le amiche di scuola e i vicini di casa. Una coetanea racconta che un giorno Paola le raccontò di voler mangiare lo stesso quantitativo di cibo del cuginetto appena nato perché desiderava tornare bambina.



La ragazza, inoltre, si lamentava delle condizioni in cui viveva dentro casa. L'ultimo giorno di scuola aveva ricevuto un nove al compito di matematica, ma era rimasta insoddisfatta perché l'amica aveva avuto un voto più alto. Per questo decise di ritirarsi dalle superiori. 

LEGGI ANCHE ----> Morta tra i rifiuti: "Una sconfitta"

Paola è stata ritrovata morta sul pavimento della sua abitazione il sei gennaio scorso. La ragazza pesava soltanto trenta kg. Le condizioni igieniche erano pessime. I genitori sono indagati per abbandono di persona incapace. I familiari hanno più volte difeso la sua scelta di non uscire di casa. 
Mercoledì 17 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2018 08:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME