«Nicoletta Indelicato ammazzata per soldi, Margareta e Carmelo la usavano come bancomat»

Nicoletta Indelicato, la ragazza uccisa a Marsala qualche giorno fa - e per il cui omicidio sono stati fermati l’amica Margareta Buffa e il 34enne Carmelo Bonetta - non sarebbe stata ammazzata per amore o per gelosia, ma per soldi. È la rivelazione di un giovane, pare un amico di Nicoletta, che è stato intervistato ieri dagli inviati di Pomeriggio Cinque, la trasmissione di Barbara D’Urso su Canale 5 in onda tutti i pomeriggio.

«Dodici pugnalate, lui era nel cofano». Poi sono andati in discoteca

Secondo il presunto testimone Nicoletta sarebbe stata «usata come un bancomat» da Margareta e Carmelo: la ragazza, secondo il giovane, avrebbe prestato dei soldi ai due, finendo nei guai, fino al tragico delitto. Nicoletta è stata prima uccisa, massacrata con dodici coltellate, poi il suo corpo è stato dato alle fiamme.



Insulti sui social dei due arrestati: «Brutta e nasona, devi fare una brutta fine»

A queste richieste di soldi, secondo il ragazzo, di nome Vincenzo, «aveva detto sempre di sì: appena ha detto di no, è accaduto il peggio». «Margareta chiedeva soldi anche a me, io rispondevo che non sono una banca», ha aggiunto, ribadendo anche lui, come fatto già dalla ragazza in carcere, che «Carmelo non era affatto il suo fidanzato».

Margareta accusa Carmelo: «Non c'entro con l'omicidio. E lui non è il mio fidanzato»


Ultimo aggiornamento: 14:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA