Napoli campione e l'assembramento per la festa, il sindaco De Magistris risponde all'Oms: «Sciagurati? Qui il contagio è zero»

Napoli campione e l'assembramento per la festa, il sindaco De Magistris risponde all'Oms: «Sciagurati? Qui il contagio è zero»

Ranieri Guerra dell'Oms ha detto che i tifosi del Napoli che ieri sono scesi in piazza sono stati degli sciagurati? «Mi sembra un pò esagerato. Napoli non ha più contagiati praticamente da quando è finito il lockdown, in città sono sette giorni che c'è il contagio zero, e in piazza c'erano solo napoletani». A rispondere, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Luigi De Magistris, sindaco della città campana e tifosissimo della squadra guidata da Rino Gattuso.

Leggi anche > Coppa Italia al Napoli, festa in strada ammassati senza mascherine​

«Bisogna uscire fuori da questa ipocrisia - ha proseguito il sindaco - o non si fanno giocare le partite ma se vince il Napoli chi può pensare che i napoletani non scendano in strada a festeggiare? Non bisogna esser ipocriti. E poi evidentemente si è scaricato anche il lanciafiamme di De Luca...». In che senso? «Questa è materia sua, si vede che ha messo il lanciafiamme a riposo, nello scantinato, si è messo paura del popolo», ha scherzato De Magistris.

Dove ha visto la finale di Coppa Italia? «A Roma, da solo. Sarei voluto andare allo stadio, senza tifosi mi ha fatto un pò di tristezza». Quando sono iniziati i rigori come ha reagito? «Ero molto ansioso, il cuore mi batteva forte ma alla fine è andata bene. Li ho visti tutti e quando abbiamo vinto ho urlato con le braccia al cielo, anche se ero in una stanza da solo».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Giugno 2020, 19:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA