Covid, blitz dei vigili nella spiaggia libera di Ancona: maxi multe a chi non ha prenotato

Erano stati ampiamente annunciati, eppure per molti i controlli anti covid nelle spiagge libere sono stati una sorpresa. Amara. Non pochi i bagnanti costretti a rinunciare al sabato a Portonovo ad Ancona perché non avevano prenotato il posto con l’app. Un uomo si è impuntato, proprio non voleva andarsene: alla fine i vigili l’hanno “espulso” con una sonora multa da 400 euro, ridotta a 280 se pagata entro 5 giorni.

Festa abusiva con oltre 300 persone nella villa al mare: pioggia di denunce
Virus, i dati di oggi in Italia: Lombardia ed Emilia preoccupano



L’aveva promesso la comandante della polizia locale, Liliana Rovaldi: «Chi non rispetta le regole se lo ricorderà a lungo». Detto e fatto, anche se quella è stata l’unica sanzione del primo sabato di controlli massicci in una baia “militarizzata”: oggi si replica. 

Centinaia le ispezioni nelle spiagge libere, dalla zona del molo alla Capannina, ma anche nel parcheggio di Mezzavalle, per collaborare con gli steward nella verifica delle prenotazioni, obbligatorie sotto il Conero, tramite l’app iBeach.

Ultimo aggiornamento: Domenica 12 Luglio 2020, 22:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA