Maria Antonietta, bruciata viva dall'ex marito: la donna dimessa dall'ospedale dopo 20 mesi

Maria Antonietta, bruciata viva dall'ex marito: la donna dimessa dall'ospedale dopo 20 mesi

Dopo oltre 20 mesi di ricovero è stata dimessa Maria Antonietta Rositani, la 43enne che il 13 marzo 2019 fu bruciata viva dall'ex marito, Ciro Russo. La donna si trovava ricoverata al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria.

 

Leggi anche > Padova, uccide la moglie con una coltellata al petto, poi chiama i carabinieri

 

 

Maria Antonietta Rositani era stata aggredita dall'ex marito, che aveva violato i domiciliari a Napoli, a Reggio Calabria, dove era residente. A dare la notizia delle dimissioni, proprio nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, è stato il Comitato sorto spontaneamente per sostenere la donna dal punto di vista psicologico, morale e materiale. In questi mesi Maria Antonietta Rositani ha subito decine di interventi per le gravi ustioni che hanno colpito gambe, braccia, viso.

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Novembre 2020, 13:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA