Maltempo, allerta arancione a Milano. Frana e disagi a Bergamo, tetti scoperchiati nel ferrarese

Maltempo, allerta arancione a Milano. Frana e disagi a Bergamo, tetti scoperchiati nel ferrarese

Allarme maltempo nel Nord Italia. Nel milanese l'allerta gialla di ieri è diventata arancione, con un avviso di criticità emesso dal Centro Funzionale Monitoraggio Rischi Naturali della Regione Lombardia a causa del residuo temporalesco ancora presente sul bacino di Milano. Prevista per oggi pomeriggio la fase più critica: il Comune di Milano ha attivato il Centro Operativo di Comunale (Coc) per il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro e del radar.

Leggi anche > Violentata a 15 anni, indagati tre minorenni: «La conoscevano bene». Il video sui social

Intanto per una frana causata dalle piogge di ieri la carreggiata in direzione Bolzano della strada statale 42 «Del Tonale e della Mendola» è temporaneamente chiusa dal km 30,200 al km 32,800 ad Albano Sant'Alessandro, in provincia di Bergamo, ha comunicato l'Anas. Le operazioni di ripulitura della carreggiata sono al momento in corso.

Tempesta di vento e pioggia nella notte anche in provincia di Ferrara, con danni in particolare nella zona di Ostellato, Rovereto, Portomaggiore e verso i lidi. Non si registrano feriti. Diversi alberi sono stati abbattuti dalle raffiche, caduti sulle strade e sui cavi della linea elettrica. Alcuni tetti sono stati scoperchiati. «Mi è venuto giù il camino, l'antenna, la casa che tremava, una cosa allucinante», racconta in un video sul sito della Nuova Ferrara una donna residente a Dogato, dove anche la stazione ferroviaria ha avuto danni al tetto, così come un passaggio a livello ha avuto le sbarre divelte. Vigili del fuoco al lavoro insieme a diversi cittadini per ore, intervenuti anche i carabinieri. 

Ultimo aggiornamento: Venerdì 3 Luglio 2020, 10:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA