Lidl, le sneakers economiche vanno a ruba (e sul web vengono rivendute anche a 200 euro)

Lidl, le sneakers economiche vanno a ruba (e sul web vengono rivendute anche a 200 euro)

Un vero e proprio caso, quello di Lidl: nel giorno in cui la catena di supermercati tedesca ha annunciato l'arrivo in Italia di abiti e accessori con il proprio logo, diversi prodotti, a cominciare dalle sneakers, sono andati letteralmente a ruba. Un po' in tutti i punti vendita d'Italia, infatti, le scarpe e altri accessori a marchio Lidl sono andati esauriti in poche ore.

 

Leggi anche > Primark apre a Roma il 27 novembre al centro commerciale Maximo

 

 

Il caso riguarda soprattutto le sneakers con i colori di Lidl, in vendita a 12,99 euro e finite in tutti i negozi. Qualche ora dopo, diverse paia di scarpe erano in vendita sul web, sui principali siti di e-commerce, a prezzi decisamente gonfiati: in alcuni casi il prezzo di vendita era pari a 200 euro. Anche altri accessori a marchio Lidl, come magliette, calzini e ciabatte alla moda, sono andati esauriti in poco tempo. Un vero e proprio fenomeno commerciale, quasi senza precedenti.

 

Spiegarlo è davvero difficile. Da un lato, va detto che Lidl ha anticipato i grandi marchi di moda che hanno, in maniera più o meno autorizzata, creato abiti e accessori che ricordano o portano il marchio di altre aziende che con la moda hanno poco o nulla a che fare. Si pensi ad esempio alle borse di Balenciaga che ricordano in tutto e per tutto le buste 'shopper' di Ikea o alle magliette con il logo DHL. Lidl ha quindi deciso di collaborare con due marche di abbigliamento 'interne' come Livergy e Esmara (che producevano già abbigliamento per la catena, decisamente meno di successo) per realizzare una nuova linea, a quanto pare già di tendenza.

 

Con la Lidl fan collection, che comprende anche ciabatte (a 4,99 euro), calzini (2,99 euro), t-shirt (4,99 euro) oltre alle già citate sneakers, la catena fondata in Germania ha 'schiantato' il mercato italiano come già era accaduto mesi fa nel Nord Europa. Un modo di anticipare le case di moda, da quelle più lussuose a quelle più dozzinali: il risultato è che molti avrebbero voluto comprare quelle scarpe a un prezzo decisamente competitivo, ma non le hanno trovate, salvo vedere annunci di vendita sul web a oltre dieci volte il loro valore. Al successo ottenuto nel resto dell'Europa potrebbero aver contribuito anche i contenuti di vari influencer e 'tiktoker'.

 

Il successo è innegabile, anche se non tutti riescono a capirne i motivi, soprattutto dal punto di vista estetico. Sul web è partita una lunga discussione e molti hanno provato a interpretare così il bizzarro successo degli abiti e degli accessori di Lidl: «Sono così brutte da aver generato un hype incredibile. Va però detto che le sneakers sono una passione per i collezionisti da anni, anche se non sono alla portata di tutte le tasche. Lidl ha inventato delle sneakers non troppo diverse da quelle di grandi marchi, che potevano essere acquistate anche in grandi quantità. Poi, vista la grande richiesta, qualcuno ha pensato di lucrarci sopra».


Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Novembre 2020, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA