Fidanzati uccisi a Lecce, un video immortala il killer in fuga: le immagini al vaglio degli inquirenti
di Alessia Strinati

Fidanzati uccisi a Lecce, un video immortala il killer in fuga: le immagini al vaglio degli inquirenti

È stato ripreso dalle telecamere di sicurezza il killer che ha ucciso Eleonora e Daniele, i due ragazzi di Lecce trovati morti dentro la loro abitazione. Secondo le prime testimonianze i due avrebbero conosciuto il loro assassino, al punto da chiamarlo per nome.

Leggi anche > Eleonora e Daniele assassinati, sentito un edicolante per il duplice omicidio. L'autopsia: «Ferocia contro la donna»​

In queste ore spunta un video che ritrae una persona con il volto coperto da un cappuccio, guanti, abiti scuri per mimetizzarsi nel buio e tra le mani uno zainetto chiaro, forse giallo. Gli investigatori stanno lavorando su questo fotogramma, ma non sarebbe l'unica pista che stanno seguendo.

Gli inquirenti hanno anche sequestrato i computer portatili dei due giovani, compreso quello utilizzato da Eleonora Manta nel suo ufficio presso la sede INPS di Brindisi, ma anche gli smartphone. La ragazza è stata sentita mentre gridava il nome del presunto assassino, Andrea, quindi tra le chat e dalle telefonate potrebbe spuntare il nome del colpevole.

Intanto dall'autopsia è emerso che la coppia sarebbe stata uccisa da un'arma affilata che potrebbe essere stata un pugnale da sub o di un coltello da macellaio.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre 2020, 17:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA