Fase 2, la riapertura: le nuove regole per uffici, negozi e trasporto pubblico con mascherina e distanziamento

Video

Fase 2, come sarà la riapertura dopo il lockdown per coronavirus: le nuove regole per uffici, negozi e trasporto pubblico. Mascherine e distanziamento sono le parole chiave. Prima il punto con il capo della task force Vittorio Colao , gli altri responsabili tecnici, i capidelegazione, poi un approfondimento con i ministri. Il premier Giuseppe Conte stringe sulla 'fase 2' con una serie di riunioni. L'intenzione del premier, tra l'altro, sarebbe quella di dare le nuove indicazioni, dalle nuove aperture alle misure di sicurezza da osservare, in anticipo sulla scadenza, entro il fine settimana.

Scuola, l'alfabeto del caos: tutti i problemi dalla A alla Z

 

 

Per questo, spiegando fonti ministeriali, nel pomeriggio potrebbe tenersi una nuova riunione della cabina di regia con gli Enti locali, anche se manca ancora una convocazione ufficiale. Il premier, poi, potrebbe anche fare un giro di confronto con parti sociali, sindacati e categorie produttive per valutare al meglio ogni aspetto dello step 2. Stamattina Colao aggiornato aggiornato Contesulle indicazioni della task force sull'avvio della fase 2, che coinvolge tra i 2,7 ei 2,8 mln di lavoratori. Tanti i punti discussi, tra i quali quello dell'utilizzo dei mezzi pubblici nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, quello del protocollo di sicurezza con i sindacati del marzo scorso, la questione della disponibilità e del prezzo dei dispositivi di protezione, su tutto mascherine.

IL PIANO ALLO STUDIO

Potrebbero esserci aggiornamenti del piano ogni 15 giorni. Dovrebbero restare limiti agli spostamenti tra le Regioni ma l'allentamento per i cittadini potrebbe riguardare la possibilità di recarsi nelle seconde case, di andare al parco e a trovare parenti e a correre da soli anche lontano da casa. Quanto alle attività produttive, ci sarà una forte spinta allo smart working e regole per gli uffici, con l'indicazione di evitare le riunioni e distanziare le postazioni. Snodo cruciale è il trasporto: bisogna evitare le ore di punta. Perciò si studiano non solo meccanismi di limitazione dei posti sui mezzi pubblici, con la possibilità di viaggiare solo seduti e distanziamento alle fermate, ma anche il modo di incentivare altri mezzi di trasporto, come le bici, e di allungare gli orari di uffici e negozi, magari anche al weekend.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Aprile 2020, 16:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA