Rita uccisa nel parcheggio davanti alle colleghe, parla la ex dell'omicida in fuga: «È una persona cattiva e pericolosa»

Rita uccisa nel parcheggio davanti alle colleghe, parla la ex dell'omicida in fuga: «È una persona cattiva e pericolosa»

L'ex fidanzata di Pierangelo Pellizzari, l'uomo sospettato di aver ucciso la compagna Rita Amenze prima di fuggire e far perdere le sue tracce, ha parlato di una persona molto violenta. «Ho paura perché si tratta di una persona cattiva, un assassino libero», ha spiegato a Quarto Grado.

 

Leggi anche > Angelica Salis, uccisa a coltellate dal marito: il giorno prima aveva chiesto aiuto in un bar

 

Le autorità sono sulle tracce dell'uomo che avrebbe ucciso la donna nel parcheggio di un'azienda a Noventa Vicentina probabilmente perché non accettava la fine della loro relazione. Dopo il delitto, infatti, ha fatto perdere le sue tracce e ora l'allerta è massima, visto che si ha motivo di sospettare  che sia un soggetto molto pericoloso. A confermarlo è proprio l'ex compagna di origini romene, intervenuta telefonicamente a Quarto grado.

 

L'ex ha spiegato di averlo denunciato ben due volte e di avere ancora paura di lui: «La prima volta mi ha picchiata, quando gli ho detto che la nostra storia era finita. In un'altra occasione mi ha aspettato in garage, mentre io andavo a lavorare e mi ha picchiata ancora. Sono stata fortunata perché non ho subito quello che ha fatto alla moglie».

 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 11 Settembre 2021, 14:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA