Deliveroo, arriva il poke solidale in favore dell'Unicef

Deliveroo, arriva il poke solidale in favore dell'Unicef

 La cucina esotica? Salutare e, in occasione del Natale, anche solidale. Il Poke, piatto che in questi anni, anche grazie al food delivery, ha conquistato un numero sempre maggiore di consumatori, non è più soltanto una sana abitudine alimentare, ma anche un’opportunità per sostenere progetti benefici dedicati a chi ha più bisogno, con una particolare attenzione al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Grazie alla collaborazione tra Deliveroo, la piattaforma leader dell’online food delivery, e il brand Pokinho – il Poke sostenibile by Temakinho e disponibile in esclusiva su Deliveroo, fino al 22 dicembre per ogni ordine effettuato attraverso l’App e contenente Poke 1€ sarà devoluto a UNICEF Next Generation. Il ricavato sarà destinato allo sviluppo degli Innovation Labs, iniziativa che - all’interno del programma “Generation of Innovation Leaders” - ha l’obiettivo di garantire a centinaia di adolescenti vulnerabili un percorso di apprendimento, alternativo e innovativo, che permetta loro una maggiore integrazione sociale e l’avviamento al lavoro. “Siamo orgogliosi di sostenere la missione di UNICEF Next Generation” ha detto Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia e ambassador del progetto. “Deliveroo è una realtà profondamente innovativa, che fa leva su competenze digitali e tecnologiche. Per noi dunque è naturale sostenere l’impegno di UNICEF Italia Next Generation, una community di giovani manager e imprenditori per la raccolta fondi e la definizione di progetti attraverso cui bambini e adolescenti possano costruirsi un futuro, per sé e per i propri Paesi”. “Temakinho è un’azienda innovativa e giovane, che ha saputo rivoluzionare il mondo della cucina attraverso un approccio tecnologico. Crediamo in uno sviluppo etico e sostenibile, e sin dal primo giorno ci siamo impegnati per promuovere la formazione di tutto il nostro personale. Valori che ritroviamo nella missione di UNICEF Next Generation e che, per queste ragioni, abbiamo deciso di supportare” racconta Francesco Marconi, CEO del Gruppo Temakinho. Attraverso corsi, incontri e eventi proposti dai Labs, il progetto dà la possibilità ai giovani coinvolti di sviluppare capacità digitali e imprenditoriali, scoprire talenti e attitudini ed entrare in contatto con persone e coetanei con cui si condividono idee e progetti. La missione di UNICEF Next Generation infatti è proprio la creazione di una community capace di garantire a tutti diritti inviolabili tra cui il diritto all’istruzione e alla formazione.
Ultimo aggiornamento: Wednesday 11 December 2019, 14:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA