Ragazzo di vent'anni uccide la madre a coltellate. Era in cura per problemi psichiatrici. Catturato in serata dopo una fuga

Ragazzo di vent'anni uccide la madre a coltellate. Era in cura per problemi psichiatrici. Catturato in serata dopo una fuga

A Cremona la vittima era sola in casa con uno dei tre figli al momento dell'omicidio

Follia a Cremona. Un giovane 20enne ha ucciso la madre a coltellate in un quartiere popolare. Il drammatico delitto è avvenuto al quinto piano di un palazzo dove la donna, di origini straniere, viveva con il marito e tre figli.

 

Leggi anche > Giallo di Ponza, la sorella di Gianmarco a Leggo: «Il corpo gettato dal muretto con una carriola. C'è un supertestimone»

 

Secondo le prime ricostruzioni della vicenda, sembra che in quel momento in casa non ci fosse nessuno oltre alla donna e al figlio e il 20enne abbia potuto agire nel crimine efferato senza che nessuno potesse impedirglielo. Dopo aver accoltellato a morte la madre, il giovane si è dato alla fuga e ora è ricercato dalla polizia

 

È stato il marito, al suo ritorno a casa dal lavoro, ha trovare la donna in fin di vita nella stanza da letto nel loro appartamento. A uccidere la donna sarebbe stato il figlio, che sarebbe in cura per problemi psichiatrici, di cui al momento si sono perse le tracce. 

 

In serata Younes El Yassire, il 35enne che, con una coltellata al collo, ha ucciso la madre Fatna Moukhrif, originaria del Marocco ma da tempo residente a Cremona, è stato ritrovato mentre vagava solo alla periferia della città. A fermarlo sono stati gli agenti della polizia: si era cambiato gli abiti e si sarebbe lasciato prendere senza dire una parola. Ora si trova in stato di fermo.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Settembre 2021, 23:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA