Coronavirus, nuovo contagio in città. Sindaco furioso: «Dedicato ai deficienti senza mascherina»

Coronavirus a Portici, nuovo contagio e il sindaco accusa: «Dedicato ai deficienti senza mascherina»

«Purtroppo abbiamo registrato un nuovo caso positivo al Covid-19. Dedicato a tutti i deficienti e a tutte le deficienti che girano le per nostre strade senza utilizzare la mascherina o fingendo di utilizzarla portandola sotto al mento o al collo tipo foulard-sciarpa». Esordisce così nel napoletano il sindaco di Portici, Vincenzo Cuomo, in un lungo post con il quale dà notizia di un nuovo contagio da coronavirus in città, «una persona di 54 anni che è stata ricoverata all'ospedale Covid di Boscotrecase», e nel quale stigmatizza il mancato uso della mascherina da parte di alcuni suoi concittadini.


«Assisto quotidianamente a scene incredibili - scrive Cuomo - un branco di imbecilli che utilizzano la mascherina solo se vedono passare nelle loro vicinanze una pattuglia delle forze dell'ordine, e che se vengono fermati trovano le scuse più idiote per giustificare la loro imbecillità. Forse non si è capito bene che utilizzare correttamente la mascherina, coprendo naso e bocca, è innanzitutto un dovere civico verso gli altri e se stessi e poi è anche un obbligo. Controllare tutti i cittadini di una città di 60mila persone che di fatto ci vivono e in più quelli che ci vengono da altri comuni necessiterebbe di 50mila tra agenti e soldati ben motivati e addestrati, ovviamente la realtà dei numeri delle forze dell'ordine sul nostro territorio è molto diversa».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Maggio 2020, 18:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA