Coronavirus, Brusaferro: «Lockdown ultima arma disponibile, dipenderà dai nostri comportamenti»

Coronavirus, Brusaferro: «Lockdown ultima arma disponibile, dipenderà dai nostri comportamenti»

Brusaferro torna a parlare di lockdown e spiega che si tratta di un'arma finale. «I contagi nei prossimi giorni continueranno a crescere, ma è importante da subito adottare sistematicamente le misure. Il virus circola in tutto il Paese. In alcune regioni la situazione è critica», spiega il presidente dell'Iss sull'andamento della pandemia in Italia.

 

Leggi anche > Vaccino, Astrazeneca: «Funziona, produce anticorpi negli anziani». L'Irbm Pomezia: «Dosi per tutti entro giugno»

 

In un'intervista a Il Fatto Quotidiano ha parlato di una situazione critica che necessità di misure immediate e incisive per evitare che nelle prossime settimane il sistema sanitario nazionale torni a collassare come era successo la scorsa primavera. «Dobbiamo imparare a convivere con questa epidemia per i prossimi mesi sapendo che per controllarla dobbiamo monitorarla e modellare l’intensità della risposta a livello nazionale, regionale e locale in funzione della sua circolazione e velocità di diffusione», aggiunge spiegando che gli effetti del nuovo Dpcm saranno visibili solo tra quindici venti giorni e che l'efficacia dipende dall'atteggiamento di ogni singola persona.

 

Su un possibile nuovo lockdown totale chiarisce: «rimane l’ultima arma disponibile che tutti auspichiamo non sia necessario adottare», spiegando che la decisione viene presa sulla base di una serie di parametri e sulla base di un monitoraggio continuo che viene fatto ormai da maggio. «Dipenderà molto dai nostri comportamenti: oggi siamo chiamati a ‘raffreddare’ la curva dei contagi con limitazioni importanti alla nostra socializzazione per avere tutti maggior serenità e sicurezza nei prossimi mesi», conclude. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Ottobre 2020, 12:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA