Chi l'ha Visto, mogli di due fratelli scompaiono a distanza di 15 anni: il giallo e il presunto depistaggio
di Silvia Natella

Chi l'ha Visto, mogli di due fratelli scompaiono a distanza di 15 anni: il giallo e il presunto depistaggio

A Chi l'ha Visto la storia di Barbara Corvi e Angela Costantino, due donne che sono scomparse a 15 anni di distanza e che avevano sposato due fratelli. Ai microfoni della trasmissione parla il marito di Barbara, Roberto Lo Giudice, che insiste sull'allontanamento volontario. Sono trascorsi dieci anni da allora e la famiglia di lei non ha perso la speranza di ritrovarla. Il giallo si infittisce quando le sorelle scoprono che 15 anni prima la cognata di Roberto era scomparsa in circostanze misteriose. Per la giustizia il suo destino, però, è noto: è stata uccisa.

Leggi anche > Chi l'ha Visto, le fake news sul Coronavirus: «Liberatevi dei vostri animali, avete una vita sola»

Lo Giudice nega un legame tra le due vicende, si è rifatto una vita dopo appena due mesi dalla scomparsa della moglie e si giustifica così: «Avevo bisogno di una donna che mi desse una mano con le pulizie e i figli. Così ho chiesto alla sorella della moglie di mio fratello. Ci siamo fidanzati dopo, non ho avuto rapporti con lei per due mesi». Una scelta che lascerebbe intendere che era convinto che Barbara non sarebbe ritornata.


C'è di più. Barbara si era innamorata di un uomo di colore e lui l'aveva costretta a confessarlo ai familiari il giorno prima di sparire: «Non era più mamma. Non avevamo rapporti da nove mesi prima che andasse via, eravamo separati in casa».

Angela Costantino, invece, aveva 25 anni quando il marito è finito in carcere e si è innamorata di un altro uomo. Quando è rimasta incinta, nel 1994, è scomparsa. Lo Giudice ha raccontato che la cognata si trovava in un convento a Firenze, la stessa città da cui sarebbe arrivata una presunta cartolina da Barbara. Un presunto tentativo di depistaggio dal momento che gli esperti hanno confermato che non era la sua grafia. La 25enne è stata strangolata dai parenti del marito che volevano punirla per averlo tradito mentre era in carcere. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Febbraio 2020, 23:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA