Cinese scomparso a Milano, l'appello della figlia a Chi l'ha Visto: «Temo per la sua vita, aiutatemi»

Cinese scomparso a Milano, l'appello della figlia a Chi l'ha Visto: «Temo per la sua vita, aiutatemi»

Tempi difficili per i cinesi in Italia. L'epidemia del Coronavirus ha dato origine a molti episodi di razzismo e a Chi l'ha Visto una giovane donna lancia un appello affinché i telespettatori l'aiutino a ritrovare suo papà scomparso a Milano. È un uomo di origini cinesi e lei teme che qualcuno possa avergli fatto del male. Il videomessaggio viene subito mandato in onda.

Leggi anche > Coronavirus a Chi l'ha Visto, nello studio c'è il pubblico: «Costretti a rilasciare una certificazione»

«Ciao a tutti - dice la ragazza cinese nel filmato - mio papà abita a Milano, lavora in un ristorante, la mattina del 21 febbraio è uscito di casa per andare a lavorare, ha detto che gli girava la testa ed è uscito, ma a lavoro non si è presentato. Facciamo un appello a tutti i telespettatori di Chi l'ha Visto. Aiutatemi a ritrovare mio padre».


L'uomo non va in Cina da dieci anni e non ha nulla a che fare con il Coronavirus. Il timore è che sia stato vittima di qualche aggressione a sfondo razzista. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Febbraio 2020, 22:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA