Anziani picchiati, derisi e abusati sessualmente: casa di riposo lager scoperta nel Bolognese

Percossi, lasciati al freddo e persino violentati sessualmente. I carabinieri hanno sollevato il velo sui maltrattamenti di cui erano vittime gli anziani ospiti in una casa di riposo lager di San Benedetto Val di Sambro, sull'Appennino bolognese. I militari della compagnia di Vergato hanno eseguito quattro misure cautelari nei confronti del titolare e di operatori sanitari addetti all'assistenza degli ospiti, non autosufficienti. 

Donna muore di influenza: scatta l'allarme per il virus della suina



Ci sono anche due episodi di violenza sessuale ai danni di un'anziana fra i maltrattamenti scoperti dai carabinieri. La struttura è stata sequestrata ieri sera al termine di un blitz. I militari da qualche mese avevano avviato indagini, anche con l'utilizzo di telecamere nascoste che hanno ripreso «immagini strazianti»: anziani percossi, lasciati al freddo e con cibo insufficiente, derisi e umiliati.

A carico del titolare, un 52enne bolognese che è finito in carcere, c'è appunto anche l'accusa di violenza sessuale per avere abusato in due occasioni di una ospite. Gli altri tre provvedimenti, agli arresti domiciliari, hanno raggiunto la moglie 53enne dell'uomo e due operatrici sanitarie. 
 
Ultimo aggiornamento: 17:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA