Brescia, sgozzata dal padre e dal fratello a 25 anni: pakistana, voleva sposare un italiano

  • 599
    share
Uccisa a 25 anni dal padre e dal fratello, sgozzata a soli 25 anni per un amore che la famiglia non riusciva ad accettare. Sana Cheema, una ragazza di origine pakistana ma residente da anni a Brescia, è stata uccisa in patria dal padre e dal fratello perché voleva sposare un italiano.

Stuprata e uccisa a 11 anni a un matrimonio: India sotto choc, lo stupratore è un parente degli sposi​


 
 


 Lo scrive il Giornale di Brescia. Il delitto è avvenuto nel distretto pakistano di Gujarat, dove la giovane era nata e dove era tornata dalla famiglia un paio di mesi fa. A Brescia aveva frequentato le scuole e iniziato a lavorare in un'autoscuola. Già arrestati il padre ed il fratello della 25enne.
Sabato 21 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-04-22 07:30:32
è inutile sperperare denaro nella speranza che si integrino!!!!!!!
DALLA HOME