Camilla Compagnucci, morta sugli sci a 9 anni, il papà disperato: «Tutta colpa del frangivento, senza quello sarebbe ancora viva»

Video

Camilla Compagnucci è morta da poche ore quando il padre, Francesco, si dispera nei corridoi dell'ospedale Santa Margherita di Torino. La bambina, che amava lo sci, è morta sulla pista del Sestriere ieri pomeriggio mentre era proprio con il padre che non riesce a darsi pace: «Se solo non ci fossero state quelle barriere frangivento la mia piccola sarebbe forse ancora viva», è andato ripetendo in ospedale, come riporta Il Messaggero

Scontro sulla pista nera di sci: bimba di 9 anni in rianimazione
Torino, Camilla, bimba di 9 anni, si schianta contro la barriera e muore: sciava con il papà



Quella sul Sestriere era una piccola vacanza organizzata insieme ai compagni di classe della IV D dell'elementare Crispi di Monteverde, a Roma, e i loro papà. La gita aveva rischiato di saltare perché Francesco aveva l'influenza, ma la loro partenza è stata solo rimandata e papà e figli avevano raggiunto la comitiva in treno. 
 

 



I nomi di quattro persone sono stati iscritti nel registro degli indagati della procura, a Torino, in un procedimento sulla morte di Camilla. Secondo le prime informazioni si tratta di dirigenti, ex dirigenti e tecnici della società di gestione dell'impianto, la Sestrieres Spa. Il fascicolo potrebbe essere riunito a quello già aperto sulla morte di un altro sciatore, Giovanni Bonaventura, 31 anni, avvenuta il 30 gennaio dello scorso anno a poca distanza dal luogo dell'incidente di ieri. Camilla stava affrontando la pista 'Imbutò - di media difficoltà - nella zona di Sauze d'Oulx. Ha perso il controllo e ha urtato una barriera frangivento.


 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 3 Gennaio 2019, 16:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA