L'automobilista non paga il casello e risparmia 12mila euro, condannato a nove mesi

L'automobilista non paga il casello e risparmia 12mila euro, condannato a nove mesi

Era riuscito a guidare 'a scrocco' in autostrada, senza pagare il casello e risparmiando circa 12mila euro di pedaggio. Un automobilista 'furbetto', tuttavia, alla fine è finito a processo e in primo grado è stato condannato a nove mesi e dodici giorni di reclusione: ecco cosa è successo.

 

Leggi anche > Fece mettere cocaina nell'auto della collega per incastrarla: arrestato il comandante dei vigili di Trezzano

 

L'uomo, un 47enne bergamasco, nella seconda metà del 2017 era riuscito ad entrare in autostrada senza pagare il pedaggio per almeno 34 volte: questo il numero degli epsiodi effettivamente accertati, anche se all'uomo ne erano stati contestati addirittura 98. L'uomo, al volante della sua auto, era riuscito a evitare il pagamento al casello autostradale di Arona, alla barriera del lago Maggiore sull'autostrada A26, con il più semplice degli stratagemmi. L'automobilista, infatti, si accodava ad altre auto sulle corsie dedicate al pagamento automatico, per poi passare insieme a loro prima ancora che le sbarre si abbassassero. Lo riporta anche Il Giorno.

 

Secondo l'accusa, lo stratagemma avrebbe permesso all'automobilista di risparmiare oltre 12mila euro di pedaggio autostradale. Il tribunale di Verbania, in primo grado, lo ha condannato a nove mesi e dodici giorni, anche se il pm per il 47enne aveva chiesto un anno e mezzo. L'uomo, accusato di truffa aggravata, ora dovrà anche risarcire le spese legali ad Autostrade per l'Italia, che nel processo si è costituita parte civile, oltre alla quantificazione del danno in sede civile. Il caso era emerso in seguito ad alcune verifiche e Aspi, dopo aver visionato i filmati delle telecamere di sicurezza, aveva deciso di sporgere denuncia alla procura di Verbania, competente per territorio.


Ultimo aggiornamento: Martedì 13 Aprile 2021, 23:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA