Astrazeneca sospeso in Germania. In Italia un altro lotto nel mirino

Astrazeneca sospeso in Germania. In Italia un altro lotto nel mirino

 La Germania ha deciso di sospendere le vaccinazioni con AstraZeneca a titolo precauzionale. Lo rende noto il governo tedesco. 

«Conosciamo la portata di questa decisione che non è stata presa a cuor leggero. Ma è una decisione fattuale e non politica». Lo ha detto il ministro della Salute tedescon Jens Spahn, annunciando che la Germania ha sospeso l'uso di AstraZeneca temporaneamente. «Ô una decisione presa per pura cautela». «Per mantenere la fiducia nel vaccino dobbiamo dare ai nostri esperti il tempo di verificare i nuovi casi e »sgomberare il campo da eventuali rischi«, ha continuato. »Deve essere chiaro - ha aggiunto - che anche non vaccinare comporta dei rischi«.

 

Astrazeneca, in Italia un altro lotto nel mirino

 

Finisce sotto sequestro in tutta Italia un altro lotto di vaccino Astrazeneca. È l'ABV5811, quello a cui apparteneva il siero somministrato al professore morto in Friuli e originario di Biella. Si tratta del secondo lotto bloccato a livello nazionale dopo l'ABV2856, ritirato dopo i casi avversi registrati in Sicilia. Intanto dall'Ema, l'ente dei farmaci europeo, arriva la conferma dell'efficacia dei vaccini Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson contro le varianti.  

Sono 393.600 le dosi consegnate in Italia del lotto di vaccino Covid-19 ABV5811 di AstraZeneca, già bloccato in Piemonte. Lo rendono noto i Carabinieri Nas che stanno procedendo al sequestro presso tutti gli HUB di distribuzione e i centri di vaccinazione. Un provvedimento che ha lo scopo di «porre a vincolo i quantitativi non ancora somministrati e presenti in giacenza». 

 

 

Catania, catena del freddo compromessa

Intanto nell'hub di Catania è stato sospesa la sommistrazione di un lotto di vaccini in via precauzionale per un problema nella catena del freddo. L'hub è quello realizzato nell'ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena. L'iniziativa è stata adotatta dopo che gli operatori hanno notato che il frigorifero dove erano conservate le dosi ha avuto un problema con l'alimentazione elettrica. A scopo preventivo è stata decisa di non utilizzare quel lotto per le inoculazioni.


Vaccino anti Covid, finti sms agli ottantenni e comunicati fake dell'Aifa: l'allarme choc della polizia

 

Vaccini e varianti, i dati dell'Ema

 

Dai primi studi fatti, i vaccini Rna messaggero (Moderna e Pfizer-Biontech) hanno «un'ottima efficacia contro le nuove varianti del Covid». Allo stesso modo, anche «il vaccino Johnson&Johnson di recente approvato dall'Ema» è risultato efficace, ha detto Marco Cavaleri, responsabile della strategia vaccini dell'Ema, in audizione alla commissione Sanità del Parlamento europeo. «Secondo un piccolo studio su duemila casi, il vaccino AstraZeneca è risultato invece non efficace» contro la variante sudafricana, ha spiegato Cavaleri, indicando tuttavia che sarà necessario attendere «studi più ampi» per verificarne la reale efficacia. 

Video

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Marzo 2021, 16:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA