Anziana sbranata dai cani in casa, gli animali finiscono sotto sequestro. La figlia: «Li rivoglio con me»

Anziana viene sbranata dai cani in casa e gli animali finiscono sotto sequestro, la figlia: «Li rivoglio con me»

Vuole riavere i suoi cani  Simona Spataro, 48 enne proprietaria dei 5 lupi cecoslovacchi che avrebbero ucciso sbranandola la mamma Mariangela Zaffino, 74 anni. Le due donne vivevano insieme in un appartamento di via Boves 12, a Grugliasco in Piemonte, ma proprio in casa la donna è stata aggredita dal piccolo branco nonostante gli animali la conoscessero e fosse abituati alla sua presenza.

 

 

Ora si indaga sul caso per capire se la donna sia stata uccisa dai cani o sia morta prima e gli animali si siano avventati sul suo cadavere, ma intanto la figlia, chiede di potersi ricongiungere con i suoi cani. I lupi sono stati messi sotto sequestro nel canile sanitario di Grugliasco e la Spataro è stata indagata per omicidio colposo risultando di fronte alla legge proprietaria degli animali.

 

I componenti del branco, due adulti e i loro tre cuccioli, sono stati separati tra di loro, e questo ha aumentato la loro aggressività. Simona va ogni giorno al canile a pulire i box e a dare loro da mangiare e pare essere l'unica in grado di calmare gli animali. Tra le varie analisi in corso c'è quella del DNA degli animali. La razza di lupo cecoslovacco è stata riconosciuta negli anni '80 come incrocio tra un lupo e un cane, gli accoppiamenti sono consentiti solo con cani della stessa razza, ma spesso in modo clandestino e illegale, per far emergere ancora di più i tratti del lupo questi cani vengono fatti accoppiare con lupi selvatici presi dai bracconieri. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Dicembre 2020, 16:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA