Terrore durante la partita: calciatore finisce contro il palo della recinzione, ambulanza in campo FOTO
di CRISTINA TURCHET

Pordenone, calciatore dell'Azzanese finisce contro il palo della recinzione: ambulanza in campo

Grave incidente di gioco a Ceolini dove l’Azzanese gioca in Promozione

Grave incidente di gioco a Ceolini dove l’Azzanese - con 4 turni d’anticipo - ha stappato lo champagne per il salto in Promozione. E' certezza anche con il favore della matematica. Una vittoria, la numero 22 su 26 partite giocate, dal sapore dolce amaro. Al 20’ della ripresa con i "neo campioni" già in vantaggio 3-1, ecco la tegola. Spinto in un contrasto di gioco, Alessandro Dreon – centrocampista classe 1996, arrivato in estate via Calcio Bannia (pari categoria) – è andato a sbattere su un palo della recinzione. Si è capito subito che si trattava di una cosa seria. Allertato il 118 e partita sospesa per oltre mezz’ora per far spazio ai soccorsi.

 

Dreon ha concluso il pomeriggio in ospedale. Per lui si parla di frattura al braccio sinistro. I suoi compagni in campo, così pure i giallorossi di casa, seppur frastornati da quell’episodio fortuito, ma dalle gravi conseguenze, hanno comunque portato a termine la sfida. Ovviamente il match point dei biancazzurri – guidati da Michele Buset - ha avuto una sola dedica: “Forza Alessandro, ti aspettiamo per festeggiare”. Se a Ceolini l’Azzanese fa il salto in Promozione, nel capoluogo il Fontanafredda la raggiungerà. I rossoneri di Fabio Campaner, infatti, hanno fallito la partita che valeva una stagione. Battuti 0-2 da quella Pro Fagagna che in campionato aveva rimediato due ruzzoloni. E nella gara di andata dell’appendice era riuscita a impattare 2-2 in doppia rimonta.

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 2 Maggio 2022, 16:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA