Sorriso contagioso: la leucemia sconfigge Kathy a soli vent'anni

Sorriso contagioso: la leucemia sconfigge Kathy a soli vent'anni

Bellissima, dolce , coraggiosa e con un cuore grandissimo: non ce l'ha fatta Kathrina Donadi Camargo, detta Kathy, a sconfiggere la leucemia, che se l'è portata via a 20 anni. È così un'intera comunità, in queste ore, è in lutto per la morte di una 20enne, stroncata da un male che non le ha dato scampo. Ponte di Piave si stringe attorno ai familiari e a chi voleva bene a Kathy.
 
Una ragazza con un sorriso solare e sempre allegra: se ne è andata venerdì dopo una lunga battaglia di mesi contro la leucemia. Lascia i genitori Klaudya, originaria della Colombia, e Tiziano Donadi, del quale era l'unica figlia. Quest'ultimo è dipendente molto conosciuto e stimato della cantina sociale di Ponte di Piave, una delle più importanti e frequentate dell'intero comprensorio opitergino-mottense.
STUDIO E LAVORO
Kathy, che aveva festeggiato i 20 anni ad agosto. Aveva frequentato il Brandolini e l'istituto Sansovino di Oderzo, con discreti risultati. Raggiunti i 18 anni si era trasferita, per un breve periodo di tempo, a San Biagio di Callalta, dove aveva trovato lavoro in un negozio di abbigliamento. Era conosciuta per la simpatia e l'allegria, con le quali contagiava chi le stava intorno. Nelle ultime settimane era ricoverata all'ospedale dell'Angelo di Mestre, nel reparto di ematologia, sempre seguita con amorevoli cure ed attenzioni dai suoi familiari. Sapeva che la battaglia che stava affrontando era difficile, ma Kathy non si era mai persa d'animo. In cuore suo sperava di poter sconfiggere la malattia che, però, non l'ha risparmiata.
LA MALATTIA
La leucemia, che l'ha strappata agli affetti dei suoi cari nel pieno della giovinezza, le era stata diagnosticata un anno fa. E per tutto questo tempo Kathy ha combattuto tenacemente con la speranza di guarire. Proprio a Mestre era stata costretta a numerosi ricoveri a causa dell'aggravarsi delle sue condizioni. Aveva passato il suo ultimo Natale, in famiglia, a Ponte di Piave. Poi però era stata costretta a tornare in ospedale. Venerdì la morte. La notizia si è sparsa in paese il giorno seguente, anche se sabato non c'erano ancora le epigrafi. I funerali dovrebbero essere fissati nelle prossime ore e celebrati a Ponte di Piave.
G.R.
Ultimo aggiornamento: 11:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA