Gf Vip, attacco violento di Cristina contro Giaele: «Sei una zecca vergognosa, tuo marito me lo prendo io»

Antonino sempre più contese dalle donne della casa, ma anche da quelle che ora sono fuori dal GF Vip

Gf Vip, attacco violento di Cristina contro Giaele: «Sei una zecca vergognosa, tuo marito me lo prendo io»

di Ida Di Grazia

Dopo il confronto tra Antonino e Ginevra, Alfonso Signorini chiede un commento a Giaele, che in queste settimane e sempre più vicina all'ex di Belen. Ma dallo studio, durante la puntata di lunedì 24 ottobre, arriva un attacco, non tanto a sorpresa da parte di Cristina Quaranta.

GF Vip, Antonino pazzo di Ginevra: «Mi manca, senza di lei vedo tutto nero». L'incontro fa sognare i fan

Gf Vip, attacco violento di Cristina contro Giaele: «Sei una zecca vergognosa, tuo marito me lo prendo io»

Le urla di Cristina Quaranta

Dopo l'uscita di Ginevra dalla Casa del Grande Fratello Vip, Antonino si è un po' spento. A "ravvivarlo" ci ha pensato Giaele de Donà che non perde occasione di provocarlo o di passare del tempo con lui. Antino d'altro canto non si sottrae e risponde divertito alle provocazioni.

La De Donà, che ricordiamo è sposata ma ha un rapporto libero con il marito, però, non vuole ammettere che tra loro ci sia qualcosa di più e continua a parlare solo di amicizia. La Berti la definisce «Un'ape che va sui fiori più belli del giardino».

Dallo studio arriva un attacco piuttosto forte da parte di Cristina Quaranta: «Orietta ha parlato di lei come un’ape, ma più che un’ape sei una zecca. Devi stare nel tuo letto, non devi dividere il tuo letto con Antonino. Sei una zecca, sei vergognosa, tornatene nel tuo letto».

E poi rincara la dose: «Quando Ginevra è uscita dalla casa Antonino era a pezzi. Ti sei intromessa, ma quando Antonino ha un problema viene da me a sfogarsi perchè c’è un’amicizia vera e pulita. Tu sei sposata, pensa a Brad. Dov'è tuo marito? Se non lo vuoi me lo prendo io che è milionario così smetto di fare la cameriera»


Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Ottobre 2022, 08:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA