Mega Millions: lotteria dei record arriva a 1,6 miliardi di dollari
di Paolo Travisi

Mega Millions: lotteria dei record arriva a 1,6 miliardi di dollari

E' la lotteria dei record. 1,6 miliardi di dollari da vincere, per il jackpot più alto di sempre. Accade negli Stati Uniti, dove per la 25° estrazione, la lotteria Mega Millions è andata a vuoto. Sono ormai mesi, esattamente dal 24 luglio, che si attende la vincita, e la febbre da jackpot tra gli americani sta salendo di settimana in settimana, considerato che ci sono due estrazioni a settimana al costo di un biglietto da appena due dollari.

Slot fuori orario, scattano i sigilli: pronte 20 ordinanze di chiusura


E pare che fino ad oggi ne siano stati venduti 34,4 milioni. Una cifra incredibile che fa salire il jackpot, poiché più alto è il numero di acquirenti, più sale il montepremi. L'ultima vincita milionaria, 543 milioni di dollari, un terzo del jackpot attuale, è stata divisa da un gruppo di 11 giocatori che aveva fatto sistema in California. Di fatto la vittoria ha una percentuale statistica stimata intorno a uno su 302,5 milioni. 

Come funziona: i numeri del biglietto devono combaciare con quelli estratti dalle cinque palle sulle quali ci sono numeri da 1 a 70 e da un'altra serie di palle con un numero, da 1 a 25. Il vincitore può scegliere come ricevere i soldi in caso di vittoria, perché il massimo disponibile subito, ma soprattutto, in contanti, arriva a 900 milioni. Altrimenti si può scegliere la formula rateale, una specie di vitalizio elargito nell'arco di 29 anni. Ovviamente bisogna fare i conti con le tasse. Circa il 25% infatti finisce nelle casse del governo federale, ma resta in tasca, pur sempre una bella cifra.

Se state pensando di giocare dall'Italia, pare sia possibile. Questa la risposta ad una delle FAQ contenute sul sito di Mega Millions: "Si. Grazie al servizio di vendita dei biglietti online, i giocatori possono ora comprare i loro biglietti delle lotterie persino se vivono fuori dagli stati o dai paesi partecipanti".




 
Martedì 23 Ottobre 2018, 13:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA