Spiking in discoteca, arriva il test per chi sospetta di essere stato drogato: ecco dove

Spiking in discoteca, arriva il test per chi sospetta di essere stato drogato: ecco dove

Nel locale tutte le sere è presente un medico che aiuta i clienti che lo chiedono a fare i test delle urine e dei drink

Test delle urine e dei drink in una discoteca di Londra conto lo spiking, la somministrazione di droghe dentro alle bevande. La novità è stata introdotta da Xoyo uno dei dei locali notturni più famosi della capitale inglese per aiutare i propri clienti a sentirsi più sicuri. La decisione è stata presa dopo un aumento delle segnalazioni di spiking in tutta la città. David Vickery, direttore generale di Xoyo, ha spiegato a MyLondon di voler garantire ai suoi clienti sicurezza e protezione durante una serata. «Penso che sia importante, se c’è qualcuno che pensa di essere stato drogato dovrebbe essere trattato come se lo fosse» ha detto David.

 

Leggi anche > La piccola Maria muore annegata in piscina: la mamma legata e imbavagliata da due rapinatori

 

«Penso che se possiamo rendere le persone al sicuro e sentirsi più felici, non vedo alcun aspetto negativo nel mettere in atto questo» ha aggiunto David spiegando che i clienti di Xoyo, uno dei locali notturni e di musica dal vivo più amati di Londra, possono accedere ai test delle urine e delle bevande grazie alla struttura con un medico che è presente nel locale tutte le sere. I clienti sono liberi quindi di fare i test se sospettano di essere stati drogati. Da quando Xoyo ha introdotto questo servizio, il test è stato utilizzato solo una volta ed il risultato era negativo. Tuttavia, per David la priorità è che i clienti sappiano che questi test sono disponibili se ne hanno bisogno e possono godersi la serata sapendo che eventuali incidenti possono essere confermati.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Novembre 2021, 08:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA