Covid, in Spagna nuovo record di casi nelle ultime 24 ore

Covid, in Spagna nuovo record di casi nelle ultime 24 ore

La Spagna ha registrato un record di 38.869 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, ha annunciato il governo questa sera, segnando il più alto aumento in un solo giorno di infezioni dall'inizio della pandemia. Tra martedì e mercoledì, il numero di casi registrati dal ministero della salute è passato da 2.137.220 a 2.176.089. Nello stesso periodo si sono verificati anche 195 decessi, mentre il numero di casi per 100.000 persone è passato da 452 a 493. Il ministro della Salute del paese, Salvador Illa , ha descritto l'aumento come "molto preoccupante" e ha avvertito che la pressione sugli ospedali e sulle loro unità di terapia intensiva stava aumentando.

 

 

"Chiedo alle persone di rispettare scrupolosamente le misure adottate da ogni regione autonoma", ha detto Illa. "È l'unico modo che abbiamo per controllare il virus." La Spagna ha iniziato a vaccinare la sua popolazione di quasi 47 milioni di persone alla fine di dicembre. Il governo centrale ha finora distribuito 1.103.700 dosi del vaccino alle 17 regioni autonome del paese, di cui 581.638 sono state somministrate.

 

 

Un nuovo blocco per tenere sotto controllo un preoccupante aumento dei casi di coronavirus entrerà in vigore in Portogallo da venerdì, ha annunciato il primo ministro António Costa , esortando le persone a rimanere in casa e proteggersi.

"Siamo nel momento più pericoloso (della pandemia)", ha detto Costa ai giornalisti, aggiungendo che il lavoro a distanza sarebbe obbligatorio, ove possibile. "La regola è semplice: dobbiamo restare tutti a casa".

Le regole saranno simili al blocco di sei settimane imposto tra marzo e aprile dello scorso anno durante la prima ondata di pandemia, tranne che tutte le scuole - pubbliche e private - rimarranno aperte questa volta.

Il numero di casi segnalati dalle scuole non era significativo nel primo blocco, ha detto Costa.

Le restrizioni alla circolazione saranno anche allentate il giorno delle elezioni presidenziali portoghesi il 24 gennaio in modo che gli elettori possano andare alle urne.

Secondo le regole dello scorso marzo, tutte le attività commerciali non essenziali, compresi i parrucchieri, saranno chiuse, sebbene i ristoranti potranno fornire servizi da asporto. Supermercati, farmacie, panifici, distributori di benzina e banche rimarranno aperti.

Le imprese con dipendenti in congedo riceveranno sostegno statale.

Laddove possibile, il lavoro a distanza sarà obbligatorio. Per garantire il rispetto delle nuove misure, le sanzioni pecuniarie per violazione delle regole raddoppieranno.

Secondo la legge portoghese, i regolamenti devono essere rivisti ogni 15 giorni, ma Costa ha detto mercoledì che queste regole dureranno probabilmente un mese.

Il paese di 10 milioni di persone ha finora segnalato un totale di 8.236 morti e 507.108 casi, con un forte aumento delle infezioni dopo Natale che ha esercitato forti pressioni sul sistema sanitario.

Il Portogallo ha già vaccinato 82.000 persone contro il coronavirus, dando priorità agli operatori sanitari in prima linea e ai residenti delle case di cura.

"La speranza che il vaccino ci dà di poter sconfiggere la pandemia è la stessa speranza che alimenta il rilassamento che rende la pandemia più pericolosa", ha detto Costa, aggiungendo che il blocco non interferirebbe con il processo di vaccinazione.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Gennaio 2021, 22:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA