Ritrova la sua gatta dopo 15 anni, la storia incredibile: «L’ho presa in braccio e ha iniziato a fare le fusa»
di Silvia Natella

Ritrova la sua gatta dopo 15 anni, la storia incredibile: «L’ho presa in braccio e ha iniziato a fare le fusa»

Storia a lieto fine a Palmdale, negli Stati Uniti. Un uomo ha ritrovato la sua gatta dopo 15 anni. «Sono scoppiato a piangere, non avevo mai smesso di pensare a lei in tutti questi anni», ha detto alla stampa Charles tenendo tra le braccia Brandy, la gattina. L'aveva cercata per settimane, salvo poi perdere le speranze e rassegnarsi all'idea di averla persa per sempre. La vita però è imprevedibile e Charles ha ritrovato la gattina. 

 

Leggi anche > Choc allo zoo, dipendente ucciso da un elefante: «Lo ha colpito con la proboscide, scontro violentissimo»

 

Ritrova la sua gatta dopo 15 anni, la storia

Il lieto fine è stato possibile grazie al volontario di un'associazione dedita alla cura degli animali. Ha trovato la gattina ferita e disorientata e l'ha portata in un rifugio di animali, dove ha scoperto che non era una randagia. Aveva un microchip che l'ha ricondotta al suo amico umano Charles, residente nella San Fernando Valley, 65 chilometri da Palmdale. «Quando ho ricevuto la telefonata pensavo fosse un errore, - ha confessato Charles - avevo adottato Brandy quando aveva solo due mesi, un giorno era in giardino e non l’ho più trovata. Ero molto triste, perché adottarla per me significava avere l’obbligo morale di prendermi cura di lei per il resto della vita». 

 

 

Ritrova la sua gatta dopo 15 anni, l'amicizia

Il rischio che fosse morta era molto alto. «Avevo paura che l’avessero uccisa i coyote, ma speravo in fondo che qualcun altro l’avesse presa e se ne fosse preso cura. Quando mi hanno chiamato ho pensato che avessero sbagliato. Pensavo ci fosse una possibilità su un milione che si trattasse proprio di Brandy», ha aggiunto Charles. Si trattava proprio di Brandy, ricomparsa dopo tutto questo tempo. Emozionante rivederla: «L’ho presa in braccio e ha iniziato a fare le fusa. È stato così bello averla di nuovo tra le mie braccia». 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Febbraio 2021, 21:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA