Diceva «il vaccino è un veleno»: contrae il Covid e muore a 54 anni. La sorella: «Salvatevi, non fate come lui»

«Il vaccino è un veleno», poi contrae il Covid e muore a 54 anni. La sorella: «Salvatevi, non fate come lui»

Era contrario al vaccino ma il Covid, dopo una lunga degenza in ospedale, se l’è portato via. Alan Scott Lanoix sosteneva che i vaccini fossero “veleno”, ma è venuto a mancare dopo 17 giorni di ventilatore in una struttura sanitaria. Ora la sorella lancia l’allarme: «Non fate come lui, salvatevi la vita».

 

 

Leggi anche > Green pass al contrario. Commerciante vieta l'ingresso ai vaccinati da almeno 15 giorni: «Sono contagiosi»

 

 

 

 

Alan Scott Lanoix non credeva ai vaccini, ma è stato portato via dal Covid dopo 17 giorni di ventilatore in ospedale in Texas. La sorella, Lisa Adler, ha deciso di raccontare la sua storia alla Cbs di New Orleans per “salvare al vita” ad altre persone: «Al suo funerale – ha raccontato -  celebrato il giorno della Festa del Papà, c'erano sua moglie e i suoi tre bambini. Alan temeva le conseguenze del vaccino e so che ci sono molte persone che la pensano come lui. Invito tutte quelle persone a vaccinarsi in memoria di mio fratello».

 

L’ultima volta che l’ha sentito al telefono, nello scorso maggio: «Mi ha detto di aver rischiato il contagio sul lavoro e io gli ho consigliato di vaccinarsi. "Con l'immunità andrà tutto bene", gli ho detto. Ma lui mi aveva risposto che, qualunque cosa gli fosse accaduta, sarebbe stato felice della sua vita perché amava la sua famiglia». Infine il ricovero in ospedale: «Sono riuscita solo a dirgli addio via chat prima che morisse. E' difficile credere che una sola decisione possa cambiare tutta la tua vita. Ma per mio fratello è stato così. Quindi dico a tutti: vaccinatevi».


Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Luglio 2021, 17:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA