Il marito si lamenta della cena della moglie: lei lo uccide con 30 coltellate
di Alessia Strinati

Il marito si lamenta della cena della moglie: lei lo uccide con 30 coltellate

Uccide il marito perché critica troppo la sua cucina. Slava Davydkin, 43 anni, è stato ammazzato  nella loro casa in Russia, con oltre 30 coltelalte al petto dalla moglie  Evgenia, 31 anni, stanca di ricevere critiche sul modo in cui cucinava. La donna avrebbe aspettato che il marito si fosse addormentato e una volta nel sonno più profondo ha preso un coltello e si è scagliata su di lui.

Creduta morta e portata in obitorio si sveglia nella cella frigo. Ma l'ipotermia la uccide



Durante una cena insieme ad alcuni amici l'uomo si sarebbe lamentato per la mancanza di sale nelle pietanze, l'ennesima lamentela che non è andata giù alla sua consorte. Secondo quanto riporta il Daily Mail, la donna avrebbe compiuto l'omicidio davanti al loro bambino di 4 anni per poi confessare tutto alle autorità. La 31enne avrebbe detto alla polizia di essersi offesa dopo che l'uomo, davanti ai loro ospiti avrebbe detto che l'assenza di sale era la prova che la moglie non lo amasse abbastanza. 

Quando sono giunti i soccorsi nell'abitazione per l'uomo non c'era più nulla da fare. Pare che tra i due le cose non andassero bene da un po' di tempo. La donna è stata arrestata, ma si trova agli arresti domiciliari per poter continuare a badare al suo bambino. 
Ultimo aggiornamento: 20:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA