Legata a testa in giù e chiusa in una gabbia muore a 19 mesi: condannati mamma e compagno
di Alessia Strinati

Legata a testa in giù e chiusa in una gabbia muore a 19 mesi: condannati mamma e compagno

  • 12,5 mila
    share
Era stata legata a testa in giù nel suo lettino e intrappolata come in una gabbia. Così è morta la piccola Ellie-May Minshull, a soli 19 mesi, a causa delle brutalità inferte dalla mamma e dal suo compagno che però sono stati condannati. Il giudice ha stabilito 10 anni di carcere per sua madre Lauren Coyle e il suo ex partner Reece Hitchcott, entrambi di 20 anni e di Preston.

«Mamma ho mal di testa, faccio un pisolino», Jessica muore a 9 anni per un'emorragia cerebrale



La coppia è stata ritenuta responsabile della morte della bambina, il cui omicidio aveva sconvolto tutto il paese. Il suo lettino è stato descritto dagli inquirenti come una gabbia, uno strumento di tortura dove la bambina era stata costretta a dormire a testa in giù. La struttura era stata coperta dalle lenzuola e la cameretta era stata completamente chiusa in modo che la piccola restasse al buio per ore, quelle in cui non ce l'ha più fatta ed è morta.

Come riporta la stampa locale ora giustizia è stata fatta ma la famiglia continua ad essere dilaniata per la perdita della piccola. Il padre di Ellie ha dichiarato di essere distrutto, di non riuscire a immaginare di non poter più abbracciare la bambina, descritta da tutti come una bimba allegra e sorridente.
Domenica 18 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 22:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-11-20 11:45:45
Gli americani sono strani : 10 anni per avere ammazzato un bambino? La pena di morte ci vuole
2018-11-20 10:11:32
BOH, SENZA PAROLE.
2018-11-19 20:36:07
Per me, chi commette questi crimini contro degli esseri innocenti merita solamente LA PENA DI MORTE. Una preghiera per questa piccola creatura indifesa....
2018-11-19 12:29:36
Per favore pene super extra severissime per chi commette questi disumani crimini, non c'è nessuna spiegazione e difesa per chi si macchia di orrori cosi giganti e indescrivibili.
2018-11-19 11:10:00
che infami...povera piccola
DALLA HOME