È morto Lee Mendelson, il produttore dei famosissimi Peanuts: da tempo lottava contro il cancro ai polmoni

Morto Lee Mendelson, il produttore dei famosissimi Peanuts: da tempo lottava contro il cancro ai polmoni

Lee Mendelson, produttore televisivo americano noto soprattutto come produttore esecutivo di numerosi speciali animati di Peanuts, è morto a Hillsborough all'età di 86 dopo una lunga battaglia contro il cancro ai polmoni. A comunicarlo sono stati i membri della sua famiglia e la testata TMZ. Mendelson fu autore di ben 50 speciali dei Peanuts adattati alla televisione: il suo successo nel mondo del piccolo schermo, in cui ha lavorato per anni, arriva proprio dall'incontro fortuito con il fumetto a strisce giornaliere e con il loro inventore Charles Schultz. La loro collaborazione iniziò nel 1965, quando Mendelson chiese a Schultz di girare un documentario sul suo conto, ma nel frattempo fu chiamato dalla Coca-Cola che gli chiese di realizzare uno speciale animato per Natale. Non poteva esserci occasione migliore per collaudare questo sodalizio, ed è così che nacque A Charlie Brown Christmas, diretto da Bill Melendez che andò in onda il 9 dicembre sulla CBS.



Questo divenne il primo di una lunga serie di speciali animati a tema Peanuts, prodotti da Lee Mendelson. Lo speciale natalizio gli valse il suo primo Emmy, e la collaborazione con Schultz e Meléndez fu così proficua che insieme crearono altri cortometraggi di successo come The Charlie Brown e The Snoopy Show che negli Anni Ottanta hanno popolato la fascia mattutina della tv. I successi con la sua società di produzione Mendelson ha fondato e diretto la Lee Mendelson Film Productions, una società di produzione televisiva e cinematografica con sede a Burlingame, California. Più di cento sono state le produzioni che sono state prodotte in ambito televisivo e cinematografico dalla creatura di Mendelson, che lo hanno portato alla vittoria di 12 Emmy e 4 Peabodys, oltre a numerose nomination ai Grammy , agli Emmy e agli Oscar.

 

 
Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Dicembre 2019, 15:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA