Le tolgono il feto dalla pancia, lo operano e poi lo rimettono dentro: mamma e figlio stanno bene
di Alessia Strinati

Le tolgono il feto dalla pancia, lo operano e poi lo rimettono dentro: mamma e figlio stanno bene

Le hanno tolto il feto dalla pancia, lo hanno operato, e lo hanno rimesso dentro fino al parto. Un intervento pionieristico quello subito da Bethan Simpson, un'infermiera 26enne di Burnham, nell'Essex, che ha permesso di salvare la vita al suo bambino, affetto da spina bifida. Quando la donna e il marito hanno scoperto la malformazione del feto hanno persino pensato all'aborto, poi hanno scoperto questa procedura.

Bimba di 6 anni malata di cancro realizza il suo sogno più grande: diventare una poliziotta



La donna è stata operata alla 24esima settimana dai chirurghi dell'University College Hospital e del Great Ormond Street Hospital. I dottori hanno rimosso il feto dalla pancia, hanno riparato la lesione spinale e poi hanno rimesso il bimbo nell'utero perchè potesse terminare il suo sviluppo nel modo più naturale possibile, dentro il ventre di sua madre. «Posso dire che è stato un successo. Sono ancora dolorante, ma finché il mio bambino sta bene, posso dire di essere felice», ha raccontato la donna dopo l'intervento, come riporta anche il Daily Mail.

In Inghilterra, l'80% delle donne che scoprono che il feto è affetto da spina bifida decidono di abortire, ma con questa procedura potranno essere salvate molte più vite. «Sento che il nostro bambino mi dà un calcio giorno dopo giorno, non è mai cambiato niente», ha poi concluso Bethan che non vede l'ora di poter abbracciare suo figlio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA